fbpx
Cranio-sacrale pediatrico
Pagina iniziale

Cranio-sacrale pediatrico

I bambini di oggi spesso risultano stanchi, svogliati, irritabili, nervosi, hanno comportamenti fuori della logica; stanno delle ore davanti alla tivù, computer o vari giochi mangiando spesso e male. Possono anche impegnarsi nei propri compiti scolastici con pochi risultati e scarsa memoria.

 

Davanti a questi disagi non si può ovviamente solo accusarli , bisogna ricercarne le cause anche in eventuali “disfunzioni” di tipo posturale e psicologico, spesso appartenenti al “trauma del parto”, per sciogliere quei blocchi che impediscono e limitano la massima espressione delle loro risorse personali.

 

In combinazione con la kinesiologia applicata la Terapia Cranio Sacrale risulta una delle discipline più idonee ad affrontare questi problemi; oltre al riequilibrio psicofisico completo, si possono ottenere straordinari effetti anche su disagi di tipo alimentare, allergie, blocchi emozionali , difficoltà nell’ esprimersi e comunicare, nell’apprendimento.

 

Questa terapia si basa sulla percezione manuale e ripristino non invasivo del ritmo cranio sacrale, provocato dal naturale processo di produzione e riassorbimento del liquido cefalo spinale che dalle ossa del cranio si trasmette a tutto il corpo attraverso la colonna vertebrale e il tessuto connettivo.
Agendo in profondità sul sistema nervoso centrale questo ritmo a sua volta influenza il sistema endocrino, immunitario e muscolo-scheletrico,
Quindi questa tecnica manuale veramente dolce , agisce sul ritmo del liquido cefalo spinale e tutte le strutture connesse alla produzione, riassorbimento e contenimento di questo stesso liquido, con importanti benefici anche per quei disturbi legati all‘apprendimento o l’iperattività infantile, spesso fonte di grande disagio nell’ ambito familiare.

 

Punto di forza della terapia Cranio-Sacrale è anche la possibilità di applicarla sui neonati. Spesso diretta causa delle tensioni causate dal parto (forcipe, ventosa ) o da problemi avuti dalla madre durante la gestazione.

 

Il terapeuta, attraverso piccole pressioni, cerca di sciogliere tali tensioni che possono essere all’origine di problemi quali digestione, rigurgiti, bronchiti croniche, disturbi del sonno e del comportamento.

La soluzione spesso avviene attraverso un rilascio somato emozionale (SER), in cui i bambini rivivono il completamento del processo del parto (processo biologico interrotto) e il terapeuta fornisce l ‘ assistenza necessaria affinche le tensioni accumulate si liberino.